Scelta Civica
ITALIANI
PER PASSIONE
#italianiperpassione
    

Biotestamento, Vezzali: “Rispettata la laicità del nostro Stato”

Lo scrive la deputata di Scelta Civica

“Alla Camera è stato approvato, dopo una lunga e complessa discussione, il provvedimento sulle DAT: Disposizioni Anticipate di Trattamento. E' stato difficile trovare una posizione condivisa... una linea sottile impedisce di decidere quando una cura si trasforma in accanimento terapeutico; quando la libertà dell’individuo, quella che chiede l’autodeterminazione, ha di fronte la indisponibilità della vista nella concezione cattolica. La soluzione è stata quella dettata dal rispetto della laicità dello Stato. Consentire cioè a chi crede, di rispondere alla sua legge morale e a chi è ateo, di rimanere in Italia invece di recarsi in Svizzera, in presenza di malattie incurabili, di sofferenze indicibili o di una qualità della vita in cui non si riconosce. Non è giusto nascondersi dietro l’ipocrisia che consente di far finta che il problema non ci sia e a chi ha le possibilità di andare all’estero. Un'ampia maggioranza ha avuto ragione dei tanti dubbi, superabilissimi con il buon senso e con la coscienza dei singoli”.

Lo scrive su Facebook Valentina Vezzali, deputata di Scelta Civica.


Newsletter
Nome
Cognome
Email
CAP
Uomo
Donna
Scelta Civica
in Parlamento