Scelta Civica
ITALIANI
PER PASSIONE
#italianiperpassione
    

Riforma costituzionale, Enrico Zanetti: "Troppo importante per il Paese per concedersi il lusso di giocarci sopra una partita a poker"

È oggettivo che tante battaglie strumentali stanno alimentando un fronte del NO che, se portato esclusivamente sul merito della riforma, sarebbe di gran lunga minoritario. È altrettanto oggettivo che, modificando la legge elettorale, si toglierebbero alibi al NO di quella parte di elettorato moderato che oggi lo sostiene

Il SI alla riforma costituzionale è troppo importante per il Paese nel breve e lungo periodo per concedersi il lusso di giocarci sopra una partita a poker. 


È oggettivo che tante battaglie strumentali stanno alimentando un fronte del NO che, se portato esclusivamente sul merito della riforma, sarebbe di gran lunga minoritario. 

È altrettanto oggettivo che, modificando la legge elettorale, si toglierebbero alibi al NO di quella parte di elettorato moderato che oggi lo sostiene anche se votò convintamente a favore della riforma del 2006. 

Proprio perché sono in ballo i destini e la credibilità internazionale di un Paese e non soltanto di un governo o di singole persone, si prenda atto di ciò che è oggettivo e ci si regoli di conseguenza, anteponendo l'interesse collettivo ai tatticismi.

Newsletter
Nome
Cognome
Email
CAP
Uomo
Donna
Scelta Civica
in Parlamento